Storia della scuola

L’Istituto comprensivo di Ozzano-Vignale, nella sua conformazione attuale, è il risultato della fusione di due preesistenti Istituti comprensivi, quello di Vignale (prescelto come sede di direzione) e quello di Ozzano Monferrato, avvenuta conseguentemente all’applicazione del decreto legislativo sul dimensionamento scolastico 112/08, convertito in legge 133/08.

Entrambi gli Istituti, così com’erano prima del dimensionamento, insistevano su una realtà rurale, con un ampio bacino d’utenza situato in zone prevalentemente collinari con problemi di viabilità e collegamento (data anche dalla carenza di servizi per il trasporto pubblico) ovviati dai comuni con convenzioni bilaterali o accordi per il trasporto degli alunni.

L’attuale Istituto comprensivo di Ozzano-Vignale perciò, si trova ad operare su un territorio estremamente ampio e frammentato e si compone di 7 scuole dell’infanzia (Ozzano, Rosignano, San Giorgio, Serralunga-Madonnina, Ottiglio, Altavilla, Terruggia), 8 plessi di scuola primaria (Vignale, Lu, Terruggia, Frassinello, Ozzano, Rosignano, San Giorgio, Serralunga-Madonnina) e tre scuole secondarie di 1° grado (Vignale, San Martino di Rosignano e Ozzano).